Piastre per Capelli

Le piastre per capelli sono uno strumento presente ormai da tempo nelle nostre case e rappresentano per molte donne e uomini un oggetto indispensabile per la messa in piega consentendo con poche passate di disciplinare anche le chiome più ribelli e regalando ai capelli un perfetto aplomb liscio ed ordinato. Nonostante la piastra, per come la conosciamo oggi, sia un’invenzione moderna l’utilizzo del calore per modellare e lisciare i capelli risale a tempi ben più lontani: già nell’antichità infatti si ricorreva a ferri caldi per creare ricci ed acconciature di diverso genere.

Con il tempo le tecnologie si sono evolute fino a giungere alle piastre per capelli moderne che noi tutti conosciamo ed utilizziamo quotidianamente. Il rischio di bruciare e danneggiare i capelli si è affievolito sempre più grazia alla possibilità di regolare la temperatura della piastra in base al tipo di capello e all’impiego di materiali estremamente lisci che consentono non solo di scorrere con facilita sui capelli senza tirarli, ma anche di distribuire il calore in modo uniforme.

Il panorama delle piastre per capelli è davvero molto ricco e non è sempre facile scegliere il modello che meglio si adatta alle nostre esigenze in fatto di messa in piega, in questa pagina vi proponiamo dunque una riassunto degli elementi da valutare prima di acquistare una piastra per capelli in modo da fare un’acquisto quanto più mirato per le proprie esigenze. Di seguito vi proponiamo quelle che, secondo la nostra opinione, sono attualmente le 4 migliori piastre per capelli: cliccando sulla foto potrete leggere la recensione di ognuna e monitorane il prezzo grazie al nostro Price Tracker.

Inoltre, in fondo alla pagina, troverete tutte le nostre recensione di Piastre per Capelli e il link al nostro sito tematico www.lapiastrapercapelli.it per ulteriori informazioni e approfondimenti.

BaByliss BAB2269TTE PRO Tourmaline Pulse Piastra Ondulante
52.39€
Ghd Mini Styler Piastra per Capelli Corti
144.9€
Braun Satin Hair 7 Sensocare St780 Piastra per Capelli in Ceramica, con Sensori per la Regolazione Del Calore
57.32€

Quale Piastra per Capelli Scegliere

Come dicevamo le piastre per capelli sono davvero tantissime e si differenziano tra loro sia per le tecnologie ed i materiali impiegati che per tipologia di utilizzo. Accanto alle tradizionali piastre liscianti troviamo infatti diversi altri tipi di piastre che consentono non solo di lisciare i capelli alla perfezione, ma anche di modellarli creando onde, ricci e boccoli. Tra i modelli più diffusi troviamo ad esempio le piastre multifunzione che grazie al design arrotondato consentono di modellare i capelli con più facilità rispetto ad una piastra normale.

Prima di procedere all’acquisto di una piastra per capelli è quindi importante capire esattamente per cosa vogliamo utilizzarla. Se infatti la nostra priorità è lisciare quotidianamente i capelli alla perfezione eliminando l’effetto crespo sarà inutile acquistare un modello che faccia anche i boccoli, ma sarà meglio invece puntare su una piastra di tipo tradizionale e professionale magari con ionizzatore per una piega più duratura e delicata al tempo stesso. Per un uso sporadico invece andrà benissimo anche un modello economico, mentre per chi ama cambiare spesso acconciatura una piastra multifunzione potrebbe essere la scelta ideale.

Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio i diversi fattori da valutare prima di acquistare una piastra per capelli:

  • Materiali: cominciamo subito da quello che probabilmente è il fattore più importante quando si tratta di piastre per capelli, stiamo parlando ovviamente dei materiali impiegati ed in particolar modo del materiale di cui sono fatte le lamine riscaldate della piastra che, entrando a diretto contatto con i nostri capelli, devono avere una serie di requisiti fondamentali per evitare di danneggiarli. Ormai da diversi anni, il rivestimento più impiegato per le piastre per capelli è la ceramica: materiale estremamente liscio e scorrevole sui capelli che consente anche una distribuzione uniforme del calore sulla superficie. Le piastre di vecchia generazione erano invece in metallo e, oltre a tirare spesso i capelli spezzandoli, concentravano il calore in alcuni punti accrescendo così il rischio di bruciare e danneggiare le ciocche durante la stiratura. Con la ceramica questi rischi vengono superati e, per migliorare ulteriormente la scorrevolezza sui capelli, il rivestimento ceramico viene in molti casi arricchito da particelle infuse (ad esempio l’olio di argon, la cheratina, o la vitamina E) che rendono la stiratura ancora più delicata e aiutano ad idratare i capelli lasciandoli lisci, morbidi e lucenti. Altri materiali di alta qualità impiegati per il rivestimento delle piastre sono la tormalina e il titanio utilizzati spesso anche nei modelli professionali.
  • Temperatura: non meno importante è la temperatura massima e minima raggiunta dalla piastra. Questo fattore infatti è fondamentale per la scelta del modello più adatto ai propri capelli ed è proprio la temperatura a determinare l’efficacia di una piastra per capelli. Una temperatura troppo bassa non risulterà sufficiente a lisciare capelli spessi, ricci, o crespi, mentre al contrario una troppo elevata potrebbe danneggiare seriamente i capelli più fini e delicati. E’ dunque molto importante verificare quale sia la temperatura della piastra e se sia fissa o regolabile. Le piastre con temperatura regolabile sono la scelta migliore soprattutto per chi ha capelli piuttosto delicati perché consentono di scegliere una temperatura di partenza molto bassa che piò eventualmente essere alzata se necessario, questi modelli sono l’ideale anche se la piastra sarà utilizzata da più persone che in questo modo potranno scegliere l’impostazione più adatta al proprio capello. Le piastre a temperatura fissa sono invece perfette per chi fa un uso esclusivo della piastra o per chi ha capelli ricci e crespi che necessitano di una temperatura elevata. Alcune piastre inoltre vantano una tecnologia che consente loro di autoregolare la temperatura in base al tipo di capelli, si tratta soprattutto di modelli professionali piuttosto costosi, ma anche molto efficaci e sicuri.
    TemperaturaTipo di Capelli
    140-160ºCcapelli sottili, scoloriti o sensibili
    170-190ºCcapelli normali, colorati o ondulati
    200-235ºC e oltrecapelli spessi o ricci
  • Tipologia di piastra: come dicevamo nel primo capitolo le piastre per capelli non sono tutte uguali, ma si distinguono in diverse tipologie con scopi specifici. Accanto alle tradizionali piastre liscianti con lamelle piatte e rettangolari troviamo infatti anche piastre che non solo consentono di stirare i capelli, ma anche di modellarli creando ricci e boccoli. Tra i  modelli più diffusi e versatili troviamo ad esempio le piastre multifunzione che, grazie alla forma arrotondata sia delle piastre che della scocca esterna, consentono di creare con facilità boccoli e morbidi ricci. Un’altra tipologia di piastra molto diffusa negli ultimi anni è quella delle piastre a onda, si tratta di modelli particolari formati da 3 ferri circolari che si incastrano tra loro imprimendo un particolare movimento ondulatorio ai capelli. Questo tipo di piastra serve a creare un particolare effetto, detto beach waves, e può essere utilizzata solo per questo specifico scopo. Se cercate quindi un modello versatile vi consigliamo di orientarvi su una piastra multifunzione, mentre per le tipologie più specifiche vi rimandiamo al capitolo successivo dove analizzeremo nel dettaglio le diverse tipologie di piastre per capelli.
  • Prezzo: in commercio troviamo una grande varietà di piastre per capelli e anche i loro prezzi possono variare di molto. Si va infatti dai modelli più economici che si aggirano tra i 20 e i 30 euro fino ad arrivare a modelli professionali e di alta gamma che superano tranquillamente anche i 100 euro. A differenza di quello che accade per molti elettrodomestici, un prezzo contenuto non è di per sé indice di scarsa qualità: le piastre infatti si basano su una tecnologia piuttosto semplice ed è dunque piuttosto  frequente trovare modelli base economici, ma al contempo validi sa da un punto di vista costruttivo che come resa. Il prezzo tende a salire per le piastre più evolute che vantano sia materiali particolarmente ricercate che tecnologie d’avanguardia. Le piastre a vapore ad esempio sono più care rispetto a quelle normali, ma garantiscono anche una maggior delicatezza e durevolezza della piega. Quando ci si appresta all’acquisto di una piastra bisogna innanzitutto chiedersi che tipo di uso si intende farne. Per un utilizzo quotidiano consigliamo infatti di puntare su una piastra di tipo professionale o con tecnologie particolari (ionizzatole, infrarossi, vapore, etc…) che, ad un prezzo più elevato, garantirà una maggior durata nel tempo e una migliore protezione dei capelli, mentre se si intende usare la piastra solo di tanto in tanto anche un modello tra i più economici andrà benissimo.
  • Tecnologie: oltre alla principale funzione riscaldante le piastre per capelli possono vantare diverse altre tecnologie che consentono di migliorare ed aumentare l’effetto lisciante, ma che aiutano anche a proteggere i capelli, eliminare l’effetto crespo, e a donare un aspetto morbido e lucente alla chioma. Tra le tecnologie più utilizzate troviamo senza dubbio quella ionica che rilasciando ioni negativi sui capelli consente di eliminare l’elettricità statica combattendo l’effetto crespo, mentre quella a infrarossi protegge i capelli dallo stress del calore lasciandoli morbidi e lucenti. Un’altra tecnologia particolarmente utile è quella che consente di utilizzare la piastra sia sui capelli asciutti che su quelli umidi senza bruciarli, mentre quella a vapore permette di reidratare il capello dall’interno lasciandolo estremamente morbido e liscio a lungo. Un altro fattore importante ,e ormai largamente impiegato su molte piastre, è la presenza delle piastre flottanti che consentono di adattarsi alla ciocca evitando una pressione eccessiva.
  • Dimensioni: anche le dimensioni della piastra sono un fattore da tenere ben presente, le piastre troppo grosse ad esempio sono scomode da maneggiare soprattutto nella parte della nuca e sono anche piuttosto pesanti. Le dimensioni delle lamelle riscaldate poi sono fondamentali per la scelta della piastra più adatta al vostro tipo di capelli : quelle larghe infatti sono indicate per chi ha capelli lunghi e voluminosi poiché velocizzano i tempi di stiratura, mentre per chi ha capelli corti o medi sono più indicate le piastre strette che consentono di catturare e disciplinare anche le ciocche più corte e ribelli. Le piastre strette o medie sono anche più indicate per modellare i capelli e per fare i boccoli risultando anche più maneggevoli. Esistono inoltre anche delle piastre per capelli molto piccole studiate appositamente per poter essere messe in borsa e portate sempre con sé , questi modelli sono l’ideale per i piccoli ritocchi durante la giornata o da portare in viaggio, ma non sono molto indicati per chi ha capelli molto voluminosi o difficili da trattare.

Quanto Costa una Piastra per Capelli?

Le piastre per capelli attualmente sul mercato sono davvero molto varie e i prezzi vanno da un minimo di 20-30 euro fino a superare i 100 quando si tratta di modelli professionali o con tecnologie particolari. Come già accennato nel capitolo precedente, nel caso delle piastre un prezzo contenuto non è di per sé indice di scarsa qualità, anzi ci teniamo a sottolineare che molte piastre per capelli appartenenti ad una fascia di prezzo medio bassa sono in realtà ottime piastre costruite con materiali di qualità, sicure e con una buona resa. Chiaramente più si va sui modelli di fascia alta più la qualità e la capacità lisciante aumentano garantendo risultati decisamente ottimi e di livello professionale. Molte piastre in commercio infatti vengono utilizzate anche nei saloni specializzati e dai professionisti del settore e sono pertanto davvero ottime.

Come sempre l’investimento va valutato in relazione al tipo di utilizzo che si vuole fare dell’oggetto in questione: per un uso quotidiano o per chi ha capelli particolarmente difficili da trattare sarà meglio orientarsi su un modello di piastra professionale e di fascia alta, mentre per un uso sporadico potrebbe non valere la pena un tale investimento e consigliamo invece di orientarsi su un modello di fascia media che, ad un prezzo contenuto, offra comunque una buona qualità.

Prezzo Fascia di Prezzo
20-30 eurobassa
30-50 euromedio-bassa
50-70 euromedia
70-100 euromedio-alta
oltre i 100 euroalta

Le Migliori Piastre per Capelli

Come Utilizzare la Piastra per Capelli

La piastra per capelli è uno strumento piuttosto semplice e di facile utilizzo, ma a causa delle alte temperature raggiunte è necessario prestare particolare attenzione per evitare di scottarsi o rovinare i capelli.

Prima di utilizzare la piastra è importante aver preventivamente asciugato accuratamente i capelli con un asciugacapelli perché il capello bagnato è molto fragile e, oltre a danneggiarsi facilmente, il rischio di bruciarlo è più elevato. La piastra per capelli infatti non andrebbe mai utilizzata sui capelli bagnati o umidi, salvo i modelli con la specifica funzione per i capelli bagnati. Anche l’utilizzo della lacca o di altri prodotti per lo styling è da evitare prima del passaggio della piastra lisciante, mentre andrebbe sempre applicato sui capelli uno spray protettivo contro il calore in modo da proteggerli ed aiutare la messa in piega.

Dopo aver acceso la piastra selezionando la temperatura più indicata per i vostri capelli, dividete la chioma in ciocche di circa 3-4 cm, posizionate la piastra vicino alla radice (non troppo o rischierete di scottarvi!) e dopo averla chiusa fatela scorrere su tutta la lunghezza fino alle punte con un movimento fluido e veloce. Se necessario potete ripetere l’operazione un paio di volte, ma attenzione a non esagerare perché il calore eccessivo potrebbe danneggiare i capelli. Ripetete l’operazione su tutta la testa fino ad ottenere l’effetto desiderato, una volta finito potrete fissare la piega con un po’ di lacca.

Per un effetto mosso invece procedete nello stesso modo, ma invece di far scorrere la piastra dritta sulla ciocca, dopo averla chiusa intorno alla ciocca, ruotatela di 360º facendola scorrere allo stesso tempo sula lunghezza. In questo modo potrete creare ricchi e boccoli morbidi da fissare poi con la lacca.

Come Usare la piastra a Onde

La piastra a onde è una novità degli ultimi anni ed è ormai molto in voga, lo scopo di questa piastra è quello di ricreare quelle particolari onde morbide e naturali che si creano sui capelli quando si va al mare a causa della salsedine. L’effetto ottenuto infatti è detto proprio “beach Waves” ovvero “onde da spiaggia” e può essere paragonato alle onde che si ottengono dopo aver slegato le trecce.

Belle e naturali, le beach waves danno ai capelli un effetto sbarazzino ed un po’ selvaggio, ma aiutano anche a dare volume e un movimento ai capelli senza per forza dover fare i boccoli. La piastra a onde è dunque uno strumento fondamentale se si vuole ottenere questo tipo di risultato e, per imprimere il movimento ai capelli, è costituita da 3 ferri, tra i 2 e i 3 cm, che si incastrano tra loro creando delle onde.

Utilizzarla è molto semplice, ma a causa delle dimensioni e del peso piuttosto consistente di questo tipo di piastra occorre fare un po’ di pratica per ottenere buoni risultati. La piastra a onde infatti è più pesante rispetto alle piastre tradizionali e maneggiarla è un po’ difficile soprattutto nella parte posteriore della testa.

Dopo aver posizionato la piastra a qualche centimetro dalle radici, chiudetela intorno alla ciocca e tenetela in posizione per 15-20 secondi. Dopodiché aprite la vostra piastra e spostatela sulla pozione successiva di capelli facendo attenzione a far coincidere il ferro nell’onda precedente per creare un movimento fluido e continuo. Una volta finito, basterà fissare l’acconciatura con un po’ di lacca.

Tutte le Recensioni delle Piastre per Capelli

Sei ancora indeciso su quale Piastra per Capelli acquistare? Le nostre recensioni non si esauriscono con i migliori modelli più famosi che abbiamo elencato sopra, ma si concentrano su molti altri modelli dalle caratteristiche uniche, dove il fattore comune è la qualità dei prodotti su cui vi diamo la nostra opinione. Una volta che avete trovata la piastra per capelli perfetta per voi, monitoratene il prezzo con il nostro Price Tracker (il bottone è in ogni recensione) per capire se è il momento giusto per acquistarlo.

Non hai trovato la Piastra per Capelli per te?

Se tra i modelli recensiti dal team Capybara non hai ancora trovato il modello perfetto per te, non avere paura: sul mercato ci sono molti altri modelli di piastre per capelli, che non abbiamo recensito in questo sito perché sono più particolari e rispondono a esigenze specifiche, ma che possono fare al caso tua. Visita il portale dedicato alle  Piastre per Capelli dove troverai guide dettagliate su quale Piastra per Capelli è adatta a te.

I prodotti Piastre per Capelli più scontati della settimana!

I prodotti Piastre per Capelli in vera offerta!

Tutti i prodotti Piastre per Capelli